Essere glam con l’ombrello

Rassegnamoci: piove e pioverà. Non ci resta che affrontare le intemperie con stile, senza rinunciare all’eleganza. Protagonista di queste giornate di pioggia lui : l’ombrello.  Spesso non considerato alla stessa stregua degli altri accessori moda … eppure fa esattamente parte del nostro outfit ! Diventa quindi necessario sceglierne uno che sia sempre all’altezza del nostro stile. Vediamo …

Mai ombrelli di emergenza. Quelli acquistati alle bancarelle, fuori dal metrò dal cinese di turno, fuorchè la pioggia ci abbia sorpreso e l’acquisto non ottimale ci salvi da una doccia fuori programma. Oltre ad essere brutti, alla prima raffica di vento è assicurato l’effetto Fantozzi : ci troveremo con l’ombrello rivoltato e con svariate stecche rotte.

- Abbinatelo. Anni ’20 : l’ombrello era sempre coordinato a  vestito, scarpe e borsa. Oggi abbiniamolo ad un accessorio, al cappotto o all’impermeabile. Sarà sufficiente.

- Soffrite di meteoropatia? la pioggia vi mette decisamente malinconia, allora scegliete colori allegri e utilizzate abbigliamenti da pioggia e spettacolari galosce colorate … why not?

- Oversize. Classici e grandi. Molto più belli rispetto a quelli compatti da borsetta, ma anche decisamente più  scomodi. Attenzione se la vostra scelta è per oversize a come vi muovete: anche gli altri hanno diritto di camminare senza rischiare di rimanere sfregiati dalle punte del vostro ombrello formato magnum.

  – Colore non colore.  Elegante e si abbina a tutto, l’ombrello in pvc  trasparente è decisamente cult. Ma assolutamente senza cuoricini e fiorellini !

- Per voi griffe-addicted. Numerosi sono gli stilisti che firmano ombrelli : Louis Vuitton in tela monogram, Moschino allegri e coloratissimi o di Alexander MacQuenn con tanto di teschio sul manico. Avete solo l’imbarazzo della scelta.

- Potere seduttivo di un ombrello. Non sottovalutatelo signore ! Appoggiato elegantemente su di una spalla … ha il suo perchè.

- Per le single. Non dimenticate che la pioggia può essere romantica. Ricordate “Colazione da Tiffany”? “Quattro matrimoni un funerale”? In questi film abbiamo assistito a dichiarazioni d’amore e baci appassionati sotto ad acqua a catinelle. Se mai il vostro lui dovesse dichiarsi sotto l’acqua e nel bel mezzo di un temporale, beh, non abbiate dubbi. Mollate l’ombrello gettategli le braccia al collo e godetevi il momento dimenticandovi della messa in piega o dei vestiti infradiciati.

Per le spose. ” Sposa bagnata sposa fortunata” recita il proverbio  … ed un detto dice che preparare l’ombrello adatto faccia rifuggire le nuvole dal cielo. Inutile farne un dramma : il meteo non si può comandare. Quindi prepariamoci al peggio con l’acquisto di uno spettacolare ombrello. Esistono soluzioni carine, anche nelle versioni arricchite di merletti , consultate il sito inglese www.wedding-umbrellas.co.uk .

- Non dimenticatelo. Sì, l’ombrello risulta al primo posto tra gli oggetti dimenticati in giro per distrazione.

- Non sostituitelo. Inutile vero che vi ricordi che, recuperando il vostro ombrello da dove l’avete depositato, è sempre bene essere ben certi di aver ripreso il vostro ombrello … anche se con quella fastidiosa stecca rotta.

Questo a tema Paris è il mio preferito. Che ne dite?

Anna

2 Commenti “Essere glam con l’ombrello

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Ho letto e accetto l'informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. 13 del Regolamento (UE) 2016/679*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>